Scelga la sezione:      » Introduzione       |      » Rimedi omeopatici       |      » Terapie     

 Terapie__________________________________________________  _  __ __           
   
» Aromaterapia
    » I Fiori di Bach    » Gemmoterapia    » Litoterapia   » Nutriterapia   » Oligoterapia   » Organoterapia   » I Sali di Shuessler

I Fiori di Bach  » definizione

I 38 fiori:

Agrimony  -  Aspen  -  Beech  -  Centaury  -  Cerato  -  Cherryplum  -  Chestnudbud
Chicory  -  Clematis  -  Crabapple  -  Elm  -  Gentian  -  Gorse  -  Heather  -  Holly
Honeysuckle  -  Hornbeam  -  Impatiens  -  Larch  -  Mimulus  -  Mustard  -  Oak  -  Olive
Pine  -  Redchestnut  -  Rockrose  -  Rockwater  -  Scleranthus  -  StarofBethlehem
Sweetchestnut  -  Vervain  -  Vine  -  Walnut  -  Waterviolet  -  Whitechestnut  -  Wildoat
Wildrose  -  Willow  -  Rescueremedy



DEFINIZIONE


I fiori di Bach sono rimedi ottenuti da alcuni fiori che costituiscono un sistema terapeutico, definito floriterapia.
Tale metodica fu introdotta ufficialmente da Edward Bach nel 1937.
Le principali caratteristiche della floriterapia di Bach sono:
  • l’esplorazione degli stadi d’animo e delle emozioni dell’uomo;
  • la valorizzazione della persona rispetto alla malattia;
  • la scelta del rimedio adatto secondo la “teoria delle segnature”;
  • la semplicità del metodo terapeutico.
    L’uso dei fiori di Bach è indicato soprattutto in condizioni nelle quali un’alterazionedello stato d’animo o delle emozioni è causa di sofferenza ed è capace di indurre la comparsa di manifestazioni morbose anche a livello somatico.
    Per questo nella seconda parte dedicata ai fiori di Bach nella pratica si orienta a scelta dei rimedi in condizioni particolari, caratterizzate da ansia, angoscia, tristezza, depressione, ridotta autostima, gelosia, paura, preoccupazioni.
    Edward Bach (1886-1936) medico britannico di origine gallese, ha scoperto le proprietà terapeutiche di alcuni fiori, in particolare a livello della sfera mentale ed emozionale.
    Nato a Moseley nel Galles, il 24 settembre 1886, si laureò in Medicina nel 1912.
    Iniziò i suoi studi in batteriologia. Constatò che particolari batteri erano presenti in grande numero a livello gastrointestinale in malati cronici. Iniziò esperimenti con vaccini derivati da batteri intestinali, ottenendo notevoli risultati.
    Nel 1917 sua moglie morì di difterite. Qualche mese dopo, ebbe un collasso circolatorio. Venne operato d’urgenza e fu diagnosticato un tumore alla milza.
    Tra il 1928 ed il 1935, Edward Bach scoprì i 38 rimedi della floriterapia, individuando per ciascuno di essi le caratteristiche peculiari e le indicazioni specifiche.
    Morì a cinquant’anni, il 27 novembre 1936, dopo aver completato la sua esplorazione nel mondo delle emozioni umane ed in quello della natura.


  •  


     


     


     


     


     


     




    » Come raggiungerci


    » Clicchi qui per
       richiedere informazioni


    » Rservato ai medici


    » Chi siamo (home page)

     

       

    Dal 1732 - Il laboratorio - Omeopatia - Cosmesi - Farmacie di turno
       Copyright 2005 - tutti i diritti riservati - tutti i marchi registrati e i nomi menzionati appartengono ai rispettivi prpprietari   
      - Privacy -    
       Realizzato da VIAEMILIACENTRO